VIAGRA E I DISTURBI DEGLI UOMINI

I farmaci Viagra e Cialis hanno semplificato la vita a tanti uomini e dato possibilità di risolvere i problemi sessuali in modo veloce e effettivo. Però Cialis e Viagra non sono un rimedio universale e qualche volta sono inutili.

Gli italiani prefferiscono di non parlare di disturbi sessuali che sono impotenza, eiaculazione precoce e varicocele, per aiutare a capirli e definirli meglio siamo andati a parlare dei principali patologie sessuali degli uomini con Giuseppe Martorana – Presidente della Società italiana di urologia.

La domanda comune è se la disfunzione erettile e impotenza sono la stessa malattia e a chi colpisce? “L’impotenza è un problema di erezione, la sua mancanza o la difficoltà di mantenerla, è il risultato della disfunzione erettile non curato al momento. La disfunzione colpisce maggiormente gli uomini dopo i cinquant’anni e adolescenti, quando ci sono altri disturbi come il diabete o dismetabolismo. Può capitare sia raramente che spesso”.

Quando invece si manifesta l’eiaculazione precoce? “E’ un disturbo tipico dei giovani dipende dallo stato psicologico, per questo è molto probabile che con la crescità sparisce. L’eiaculazione precoce è impossibilità di rimanere eccitati al massimo per lungo tempo e incapacità di controllare il riflesso eiaculatorio, per questo l’eiaculazione arriva prima della compagna”.

Infine parliamo di varicocele, ci spieghi meglio che malattia è? “Varicocele è una malattia varicosa che colpisce il sistema vascolare del testicolo, soprattutto ai ragazzi. Succede per causa della dilatazione eccessiva delle vene attorno al testicolo, arrivata dalla tenuta mancante delle valvole della vena spermatica interna o testicolare. In casi estremi il testicolo può essere danneggiato e qualche volta può portare all’infertilità”.

Le malattie di quale abbiamo parlato al giorno d’oggi si curano con farmaci e iniezioni, ma in caso di deficit erettile c’è possibilità di una protesi peniene, quando è neccessaria? “E’ un intervento raro, fatto in casi estremi e gravi, quando non ci sono altre possibilità e altre cure non hanno aiutato al paziente, o in caso di impotenze post-chirurgiche. Si tratta di protesi tricomponente chiamato così perché vengono inseriti tre componenti nel pene”.

Quali rischi ci sono, quando si scegle questo metodo? “Non è un intervento complesso dal punto di vista chirurgico, ma c’è sempre una probabilità di malfunzionamento o, come in tutti interventi simili, può venire l’infezione della protesi, in questo caso deve essere tolta. Altra cosa importante che non tutti i pazienti sono soddisfatti del risultato”.

Spesso il Viagra va preso dai giovani, ci sono i rischi? “E’ una cosa sbagliatissima e non necessaria alla giovane età! Può creare dipendenza e c’è pericolo di assumere il Viagra contraffatto, proveniente dal mercato nero. Educando i giovani con campagnie contro il Viagra a giovane età, si potrebbe aiutare molto. La nostra società ha preso le iniziative per questo e speriamo che le istituzioni fanno in fretta”.

Commenti chiusi.