VIAGRA E LE MALATTIE MASCHILI

Prima di acquistare una gran quantità di medicinali per la disfunzione erettile (Viagrail, Levitra e Cialis) è necessario capire le cause dovute al malessere. Sarebbe meglio anche, di consultare il proprio medico di fiducia su tutti i quesiti riguardanti la disfunzione erettile. In Italia, come in tutte le altre parti del mondo, la disfunzione erettile è diventata una malattia popolaresca, la cosiddetta malattia moderna. Secondo la complessità, come sempre, i farmaci come il Viagra / Sildenafil, il Levitra / Vardenafil e il Cialis / Tadalafil possono incidere positivamente sul problema o rendersi inutili. Il Viagra è un medicinale, perciò, in Italia, esso è acquistabile solamente previo una ricetta medica. Il problema della prescrizione medica è stato risolto, grazie alle farmacie-online, che sono in grado di garantire e effettuare il servizio di consegna dei farmaci Viagra, Levitra e Cialis, quasi ovunque. Questo metodo è attuabile in caso di una disfunzione erettile temporanea, oppure se ha un carattere psicologico. In tutti gli altri casi, è necessario consultare un medico. E’ consigliato leggere le istruzioni dei preparati con molta attenzione, in quanto sono possibili gli effetti collaterali.

La disfunzione erettile è un termine medico, ovvero è più conosciuta come l’impotenza. Con il nome di “disfunzione erettile” o “impotenza”, s’intende l’incapacità di controllare il processo di erezione, ossia l’incapacità di mantenere il pene eretto durante l’eiaculazione, nonché il libido calante dell’attrazione sessuale, che sono indispensabili per una soddisfazione sessuale. Se nell’arco di qualche mese si osserva l’impossibilità di avere un’erezione costante o l’incapacità in mantenerla, c’è da sospettare la disfunzione erettile.

Già superando l’età matura, alcuni uomini cominciano ad avere i problemi legati alla disfunzione erettile, ma la maggior parte di loro inizia a soffrirne realmente dopo i 60 anni. Molto spesso gli uomini non prestano la dovuta attenzione ai sintomi, considerandoli come un processo di invecchiamento dell’organismo, oppure come risultato dovuto a stanchezza o stress. In caso di automedicazione, le conseguenze possono incidere negativamente, portando alla progressione della malattia.

La disfunzione erettile può sorprendere qualsiasi uomo che ha raggiunto la pubertà. Tuttavia, come è stato detto precedentemente, l’apparizione di questo malessere è più probabile che compaia negli uomini durante l’età senile, in quanto sono più predisposti a malattie come il diabete, l’aterosclerosi e l’ipertensione. Inoltre, i fattori causanti la disfunzione erettile sono: obesità, fumo, alcol in quantità esagerate, vita sedentaria, assunzione di particolari medicinali per il trattamento di alcune malattie croniche, depressione, oltre a problemi neurologici o psicologici in corso.

E cosa significa erezione? L’erezione è un processo che permette l’incremento e l’ indurimento del pene. Durante l’ erezione sono coinvolti tre sistemi: il sistema vascolare del pene, il sistema nervoso centrale e il sistema nervoso periferico. La loro funzione aumenta il flusso sanguigno al pene, che a sua volta provoca l’erezione. Nel caso in cui, nei sistemi sopracitati ci fossero dei problemi o si verifichi un qualsiasi malfunzionamento, si può constatare la presenza della malattia, che prende il nome di disfunzione erettile.

I medici sostengono, che la malattia può essere causata da diversi fattori. Sono conosciute tre tipologie di disfunzione erettile: psicologica, organica e mista. Se un uomo è ossessionato dalla paura del rapporto sessuale, che a sua volta provoca insonnia e stanchezza, si tratta di fatto di una disfunzione erettile psicologica. In questo caso si può utilizzare i farmaci come il Viagra, Levitra e Cialis. Inoltre, i problemi erettili possono essere causati da un frequente abuso d’alcol. Naturalmente, non si può non considerare l’età dell’uomo, soprattutto per quanto riguarda la vecchiaia, dove si manifesta una diminuzione del livello di testosterone, la scarsa sensibilità del sistema nervoso e una scarsa velocità del flusso sanguigno nei genitali. Tuttavia, nonostante si tratta di problemi legati all’età senile, tutto ciò non dovrebbe pregiudicare l’erezione dell’uomo, ad eccezione che vi siano presenti alcune malattie croniche, causa principale della disfunzione erettile.

Durante una visita specialistica, il medico fa le conclusioni basandosi sulla storia sintomatica del paziente e sul suo stato di salute. Analizzando il racconto di quest’ultimo, il medico determina il periodo della malattia e le sue conseguenze. Non sarebbe male un colloquio con entrambi i partner. Successivamente, l’uomo dovrebbe essere sottoposto al controllo dei genitali e fare l’esame del sangue. Inoltre, deve fornire informazioni sulle malattie croniche presenti o passate. A volte, per un quadro più completo della situazione del paziente, il medico può prescrivere ulteriori esami più approfonditi.

A seconda dei casi, viene prescritta una cura complessiva o patogena, che mira ad eliminare le cause della malattia. Se il paziente soffre di malattie croniche, in questo caso si cerca di trovare una soluzione più veloce per la sua guarigione. Il fattore principale per il trattamento della malattia è indirizzato a normalizzare lo stato psicologico, assumendo degli stimolanti. In caso di presenza di depressione acuta del paziente, potrebbe essere necessaria una terapia psicosessuale. Il trattamento può essere realizzato con vari mezzi, come: adattogeno, psicostimolanti , vitamine, aminoacidi, fitopreparati e gli altri, che però non danno effetti molto alti.

I farmaci specifici per via orale, come il Viagra, sono considerati più efficaci. Tali medicinali sono molto efficaci nella cura, perché la loro azione incide sul sistema centrale e periferico. Un altro metodo utile è la terapia con iniezioni uretrali e cavernose. Anche è molto utile una chirurgia vascolare che altera il flusso sanguigno nel pene, attraverso la ricostruzione degli anastomosi arteriosi o della legatura della safena. Dopo un intervento, il paziente deve effettuare una cura medicamentosa. Se tutti i metodi sopra citati non portano a nessun risultato, potrebbe essere necessaria una protesi del pene. Le protesi di alta qualità sono ben realizzate, e sono difficilmente distinguibili da un pene vero. Per farlo, il paziente ha bisogno di sottoporsi ad una cura e un check-up psicologico. Attualmente, l’implantologia è una soluzione, che permette di risolvere completamente tutti i problemi, ovvero è un metodo che abbatte anche i casi clinici più complessi.

Commenti chiusi.